Amaretti al cocco da Castel Rudolfshausen

Già la scorsa settimana abbiamo condiviso un
Ricetta dello stollen di Natale
con voi, che abbiamo ottenuto dal
Castello di Rudolfshausen
o meglio dalla cuoca del castello Helene Walterskirchen. Oggi vogliamo condividere il suo
Ricetta degli amaretti al cocco
condividere con voi. Grazie, Helene Walterskirchen, per questo!

Il Natale è alle porte, ma forse qualcuno di voi ha ancora voglia di preparare dei biscotti natalizi? Poiché gli amaretti al cocco sono vegani, senza olio e senza glutine, sono digeribili per molti. Provate a fare una prova!

Amaretti al cocco da Castel Rudolfshausen

Per un vassoio sono necessari:

  • 2 noci di cocco fresche (preferibilmente di qualità biologica)
  • Succo di mezzo limone
  • 3 cucchiai di zucchero o di sciroppo di riso
  • 1 cucchiaio scarso di vaniglia Bourbon macinata
  • 1 cucchiaio colmo di bucce di psillio
  • Un po’ d’acqua per l’ammollo della buccia di psillio
  • 125 g di farina di riso (acquistata o macinata in casa)

Ecco come funziona:

Per prima cosa aprite le noci di cocco fresche (premete sugli occhi con un cacciavite) e fate uscire l’acqua di cocco in un bicchiere o in una piccola brocca. Aprite quindi le noci di cocco su una tavola di legno spessa – assicuratevi di indossare guanti spessi, altrimenti potreste ferirvi gravemente – e rimuovete la polpa interna con un cucchiaio (se le noci di cocco sono giovani è facile, ma se sono vecchie è un po’ difficile. Fate attenzione a non ferirvi sul guscio).

Ora mettete la polpa di cocco nella ciotola di un frullatore ad alta potenza, insieme a 2 tazze di acqua di cocco, al succo di limone, alla vaniglia bourbon e al dolcificante (zucchero o sciroppo di riso). Mescolare bene il tutto fino a formare un composto cremoso. Versare questo composto in una ciotola grande.

A questo punto, immergete le bucce di psillio nell’acqua e lasciatele per circa 5 minuti. fonti. Aggiungere quindi la buccia di psillio e la farina di riso al composto e mescolare bene.

A questo punto è necessaria una teglia rivestita di carta da forno. È necessaria anche una piccola ciotola di acqua tiepida in cui immergere il cucchiaio e anche le mani ripetutamente, in modo che il composto di amaretti non si attacchi al cucchiaio o alle mani. A questo punto, modellare gli amaretti con un cucchiaino e disporli sulla carta da forno. Poi mettete la teglia nel forno della vostra cucina.

Quindi cuocere gli amaretti in forno per circa 30 minuti. a calore medio o al programma automatico del vostro forno. Lasciare quindi raffreddare gli amaretti. Solo quando si sono raffreddati completamente, mettere gli amaretti in una scatola e farli raffreddare (non in frigorifero, ma ad esempio nella cantina o nella soffitta di casa).

Buona fortuna con gli amaretti al cocco di Castel Rudolfshausen!

Noi, il
Mulini per cereali di Salisburgo
vi auguriamo un buon Natale e un felice anno nuovo 2019!

Ci vediamo allora!

Qui potete trovare i consigli per le ricette del castello di Rudolfshausen. >>

Ed ecco le ricette e i contributi dei Mulini a Grano di Salisburgo >>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Carrello
Torna su