Miglio – un cereale di farro molto antico

Che si tratti di miglio dorato, miglio a pannocchia, miglio a coda di volpe o teff, tutti questi cereali appartengono al termine collettivo di miglio. Il miglio è un cereale molto antico, coltivato in Europa, Africa e Asia. In Europa – il porridge di miglio era molto popolare presso i Galli e le tribù germaniche – il miglio è stato sostituito da mais e patate nel XIX secolo perché più produttivo.

Miglio - un cereale di farro molto antico

Il miglio è un cereale piccolo e rotondo e appartiene alla famiglia dei cereali del farro. Quando si decortica il miglio, il chicco può risultare leggermente danneggiato. Questo può provocare la fuoriuscita di oli che iniziano a ossidarsi. Per questo motivo, il miglio deve essere lavato accuratamente prima di essere utilizzato per la cottura. Anche se la buccia viene rimossa, il miglio continua a essere considerato un cereale integrale.

Per quanto riguarda gli ingredienti del miglio, questi variano e sono diversi a seconda della varietà. Così come il contenuto proteico. Le proteine del miglio non sono complete, il che significa che è necessario assumere altri aminoacidi con la dieta. Il miglio ha un elevato contenuto di grassi, soprattutto nel germe. Il miglio contiene anche molti grassi rispetto ad altri cereali.

Il contenuto vitaminico del miglio non è molto elevato, ma contiene importanti minerali e oligoelementi. Ad esempio, il miglio contiene una quantità di ferro tre volte superiore a quella del grano.

Il miglio contiene anche acido silicico. L’acido silicico si forma dalla combinazione di silicio e ossigeno. Il silicio è essenziale e deve essere aggiunto anche attraverso la dieta. Si dice che l’acido silicico faccia bene alle ossa, alla pelle e ai capelli. Va detto, tuttavia, che l’accuratezza delle affermazioni sull’effetto dell’acido silicico rimane scientificamente discutibile.

Se volete ancora sapere come macinare o preparare il miglio, date un’occhiata al nostro ultimo post: https://www.getreidemuehle.com/de/hirse-mahlen/

Fonti:

Münzing-Ruef, I. (1999): Kursbuch gesunde Ernährung. La cucina come farmacia della natura. Monaco di Baviera: Zabert Sandmann GmbH, pag. 236 e segg.

https://de.wikipedia.org/wiki/Hirse

https://www.wissen.de/wortherkunft/hirse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Carrello
Torna su