Perché la fibra alimentare è così importante

Quando le giornate si accorciano di nuovo, il nostro menu diventa di solito più sontuoso. Quando il tempo è brutto e la temperatura si abbassa, l’appetito aumenta di nuovo.

In particolare, aumenta l’appetito per i dolci e i cibi ricchi, mentre in estate ci si accontenta di un’insalata croccante e di carne alla griglia.

I grassi sono esaltatori di sapidità e lo zucchero è una buona fonte di energia.

Ma cosa dice il nostro intestino?

Come si comportano gli zuccheri e i cibi grassi nel nostro apparato digerente?

Molte persone attente all’alimentazione sanno già che lo zucchero e i grassi sono nascosti in molti alimenti. Gli zuccheri e i grassi devono essere isolati da una catena di processi durante la digestione per poter svolgere il loro compito.

Il buon funzionamento della digestione è dovuto in gran parte all’intestino, o meglio alla mucosa intestinale.

Il nostro intestino assicura che il corpo riceva i nutrienti di cui ha bisogno. Trilioni di batteri benefici producono importanti enzimi che scompongono le parti più grandi dei componenti alimentari in piccole molecole. Solo quando le parti del cibo sono sufficientemente scomposte possono essere assorbite dall’organismo attraverso la mucosa intestinale. Ma solo se la mucosa intestinale è sana e non è intaccata da vecchi residui di cibo.

Dobbiamo quindi essere consapevoli che ciò che mangiamo è anche il cibo per i nostri utilissimi batteri intestinali.

  • Verdure,
  • La frutta
  • e pieno fiore

sarebbero gli importanti aiutanti di cui i nostri batteri intestinali hanno urgentemente bisogno. Ma quanto spesso il pane integrale o i pani vegetali sono presenti nel vostro menu? Se nell’intestino ci sono troppi zuccheri o poche fibre, l’intestino si squilibra e i germi della fermentazione prendono il sopravvento.

Gli alimenti difficili da digerire non possono essere completamente digeriti e si producono gas sgradevoli a causa della decomposizione degli zuccheri.

Tra le altre cose, questi gas prodotti forniscono anche

  • sgradevole flatulenza,
  • Stanchezza
  • e problemi di concentrazione.

È generalmente nota la stanchezza che si sviluppa dopo un’intensa attività fisica.

Anche il fegato svolge un ruolo importante e assicura il corretto funzionamento dei processi digestivi. Se l’interazione tra l’intestino e il fegato è compromessa da una flora intestinale disturbata, ciò può portare a malattie del fegato e persino alla cirrosi.

Una dieta equilibrata e ricca di fibre è fondamentale per una flora intestinale sana e quindi anche per il nostro benessere.

Pertanto, per quanto possibile, evitate i cibi pronti, il pane del supermercato, l’alcol e gli alimenti e le bevande ad alto contenuto di zucchero.

Assumete molte verdure verdi, fate amicizia con le sostanze amare, bevete a sufficienza e assicuratevi di assumere molte fibre. Ad esempio, iniziate la giornata con un muesli fatto in casa!

Il vostro intestino vi ringrazierà!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Carrello
Torna su