Roti – focaccia indiana

Oggi vogliamo presentarvi un piatto tradizionale indiano. Si tratta del roti, chiamato anche chapati, una focaccia di farina integrale. In India, il roti è uno degli alimenti base ed è famoso per la sua consistenza ariosa e l’effetto riempitivo.

Il pane si sposa perfettamente con altri piatti indiani come il curry o il famoso dhal (stufato di lenticchie).

Tradizionalmente si prepara in modo molto semplice con pochi ingredienti, tra cui la farina integrale appena macinata. Trattandosi di farina integrale, il roti contiene anche molte fibre e importanti minerali. Il modo migliore per macinare la farina integrale è fresca, utilizzando uno dei nostri mulini per cereali di Salisburgo. La nostra ricetta non contiene prodotti animali ed è quindi vegana.

Ingredienti:

250 g di farina di frumento integrale (macinata al momento con il mulino di Salisburgo)

120 ml di acqua

1 cucchiaio di olio

½ cucchiaino di sale a pioggia

Poss. Erbe/spezie (timo, origano, curcuma…)

Farina per stendere

Preparazione:

Per prima cosa mescolate la farina di grano integrale con l’acqua, il sale, l’olio e le erbe e le spezie un po’ alla volta. Lavorare quindi l’impasto a mano fino a formare una pasta liscia. Lasciare quindi riposare la pasta chapati ottenuta a temperatura ambiente per circa 1 ora.

Quando l’impasto ha finito di riposare, formare delle palline grandi come una pallina da ping pong. Quindi stendere le palline fino a ottenere una frittella di circa 15 cm di diametro. Per facilitare la stesura, si consiglia di aggiungere un po’ di farina al piano di lavoro.

Friggere le polpettine di pasta in una padella calda (meglio se di ferro) per circa 1-2 minuti per lato. Quando si formano delle bolle nell’impasto, girare il pane e premere per ottenere una forma uniforme.

Dopo la cottura, spennellare un po’ d’olio sul roti e tenerlo al caldo. Il roti viene servito caldo e idealmente con un dhal, un curry o una crema spalmabile.

P.S. Avete bisogno di un piatto fresco ed estivo per le giornate calde? Cliccate qui per la ricetta dell’insalata di cereali primal.

P.P.S Cliccate qui per saperne di più sul farro, un cereale antico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Carrello
Torna su