Spezie per pane stravaganti

Dopo l’articolo sulle spezie “classiche” per il pane, va detto che spesso si possono aggiungere altri ingredienti al pane per variare in qualche modo il sapore del pane appena sfornato.

Quasi tutti conoscono il sapore e l’odore delle spezie classiche del pane: cumino, finocchio, anice e coriandolo.

Spezie per pane stravaganti

Ma la casalinga interessata e il panettiere sperimentale hanno a disposizione molte più spezie e ingredienti opzionali per ottenere un aroma ancora più intenso e un gusto esclusivo.

Provare per credere è il motto, perché oltre alle stravaganti spezie del pane come cardamomo, peperoncino, cannella, noce moscata e chiodi di garofano, anche pepe, fieno greco, sesamo e anice stellato sono aggiunte interessanti.

Se i semi di lino possano essere definiti una spezia è una questione di opinioni. Ma i semi di lino sono sicuramente una cosa sana, ad esempio insieme ai semi di girasole.

Tutti i cereali utilizzati, come i semi di girasole, di lino o di sesamo, devono essere messi a bagno per una notte in acqua tiepida e solo successivamente aggiunti all’impasto del pane. Un bicchierino di birra (preferibilmente Hefeweizen) dà al rotolo di pane di segale la giusta speziatura.

È sufficiente mescolare queste spezie alla miscela di spezie che conoscete dai quattro classici. Ma naturalmente non ci sono limiti all’immaginazione: Anche le erbe selvatiche possono armonizzarsi e creare una sfumatura di sapore leggermente diversa. Qui si parla di tarassaco e ortica.

Oggi è particolarmente diffusa l’aggiunta di olive e noci, ma anche di formaggio, miele, cipolle, ecc.

Sapevate che il pane con le noci dovrebbe essere tagliato non prima di 6-8 ore?

L’aroma delle noci ha bisogno di questo tempo per svilupparsi completamente. Prima di iniziare, però, è bene verificare quali ingredienti si abbinano tra loro e prendere nota se le spezie che avete in mente sono adatte alla vostra ricetta di pane!

Le spezie sono come il sale nella zuppa: fate attenzione a non salare troppo il pane.

Per 1 kg di farina sono necessari non più di 2 cucchiaini di sale, da mescolare alle spezie e alla farina.

Forse non lo sapevate, ma il sale inibisce la crescita dei germi.

Infine, ma non per questo meno importante, potrete assaporare il gusto puro del vostro pane, sia esso di segale o di farro. Un pane puro, senza additivi, è un argomento a sé stante. Gusto puro!

Qui potete trovare l’articolo sulle spezie “classiche” per il pane: https://www.getreidemuehle.com/de/der-duft-von-brot-ist-wie-duft-der-heimat/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Carrello
Torna su