Lo ‘Stollen’ – ricetta light del dolce natalizio tedesco

Questa ricetta del dolce natalizio Stollen tedesco è una versione light – senza uova, senza burro, senza latte. Ma com`è possibile? È la ricetta della cuoca Helene Walterskirchen, la cuoca castellana del castello Rudolfshausen, situato a ovest di Monaco in Baviera, nel paesello Iggling vicino al Ammersee. Questa ricetta favolosa è veganacon pochi grassi e fatta con farina senza glutine! Si può mangiare senza avere paura di ingrassare o se siete intolleranti al glutine.

Der Weihnachtsstollen mit gutem Gewissen

Ingredienti:

  • 300 grammi di farina di riso
  • 1 dado di lievito di birra biologico oppure 1 bustina di lievito secco
  • un pò d´acqua tiepida per sciogliere il lievito
  • un pizzico di sale
  • 1 cucchiaio da tavola di zucchero
  • 1 cucchiaio da tavola non colmo d´olio d´oliva
  • 200 grammi d´uva sultanina (biologici)
  • un pò d´acqua tiepida per mettere a mollo i chicchi d´uva sultanina
  • 1 confezione di arancia candita a dadini (biologica)
  • 1 confezione di limoni canditi a dadini (biologici)
  • 250 grammi di nocciole (macinate, biologiche)
  • 250 grammi di datteri (senza nocciolo) per addolcire la pasta (a pezzetti e biologici)
  • 1 tazza di sciroppo di riso o acero per addolcire la pasta
  • ½ tazza di sciroppo di riso o acero per spennellare il dolce prima di infornarlo
  • zucchero a velo per cospargere il dolce sfornato
  • Per lavorare la pasta del dolce: ancora un pò di farina di riso extra (riso macinato con il mulino per cereali di Salisburgo 😉)

Preparazione: (tre ore)

 

  1. Versate prima di tutto la farina in una scodella media, non troppo grande, e preparate con le mani un piccolo calice infossato dove accogliere il lievito sciolto. Prendete un scodellina, sbriciolate con le dita il dado di lievito e aggiungete il sale e lo zucchero e versateci sopra l´acqua tiepida fino a riempire la scodellina a metà. Mescolate il tutto molto bene con una forchetta fino a che tutti gli ingredienti si siano sciolti completamente. Versate poi il liquido nel calice di farina, copritelo con un pò di farina di riso e lasciatelo infine riposare (coperto con un panno pulito) in un luogo temperato (nel forno a 50 gradi o vicino al termosifone) per circa un´ora. La pasta deve lievitare e gonfiarsi fino a formare delle bolle sotto la superfice. Se la pasta non dovesse lievitare, allora è consigliabile prendere un altro lievito, uno nuovo. Se lievita la pasta cruda, allora lievita anche la pasta nel forno quando verrà cotta.

 

  1.    Dopo la lievitazione aggiungere l´olio alla pasta ed eventualmente anche acqua tiepida. Lavorate la pasta bene con le mani fino ad aver amalgamato tutto e aver ottenuto una pasta soffice e omogenea. Più la lavorerete e la pasta più sarà morbida. Quando avrete ottenuto una bella palla di pasta che non si attaccherà più alla scodella, allora sarà pronta per essere trasformata nel dolce natalizio tipico tedesco (e austriaco) chiamato Stollen. Lasciatelo però prima riposare ancora per un´oretta a temperatura d´ambiente. In questo modo potrà completare la lievitazione e diventerà ancora più soffice.

 

 

  1. Nel frattempo mettete a mollo l´uva sultanina nell´acqua tiepida e triturate le nocciole non troppo finemente con un mixer con lame inox. Versate la pasta dopo il suo tempo di riposo su un piano di legno infarinato con un po’ di farina di riso. Aggiungete a poco a poco tutti gli ingredienti elencati all´inizio dell´articolo (l´uva sultanina, le nocciole, i datteri, le arance e i limoni canditi tagliati entrambi a dadetti e lo sciroppo di riso o acero). Lavorate la pasta con forza di muscoli. Come prima: più la lavorerete e più sara soffice e omogenea.

 

  1. Formate con la pasta una pagnotta longilinea e arrotondata alle due estremità. Poggetela su una teglia coperta dalla carta da forno ed inseritela nel forno prescaldato da 10minuti. Lasciatela cuocere per 25 minuti per 200 gradi. Poi spegnete il forno e lasciate raffreddare lentamente lo Stollen nel forno a porta aperta. Dopo venti minuti toglietelo dal forno, poggatelo su un piano di legno, spennellate la superfice con lo sciroppo di riso o acero e cospargetela infine con lo zucchero a velo. Quando si sarà raffreddato completamente, avvolgetelo con un sacchetto di plastica biologica e conservatela in un posto fresco (cantina o soffitta) per alcuni giorni in modo di far pervadere tutta la pagnotta natalizia dal gusto della frutta candita per far sviluppare l´aroma il meglio possibile.

 

  1. Tagliate infine lo Stollen a fettine sottili e servitelo come dessert o a merenda con una bella tazza di cioccolata calda, tè o caffè (o cappuccino). Slurp!!

(Badate di riavvolgerlo con il sacchetto di plastica e conservarlo nel posto fresco (cantina o soffitta) che avete scelto per non farlo diventare secco fino alla prossima volta).

 

Lo Stollen è un dolce natalizio piuttosto nutriente. In questa versione light potrete godervi questo dolce natalizio austriaco felicemente facendo del bene alla vostra salute – ideale per celiaci, vegani e tutti quelli molto attenti alla propria linea.

 

Altre ricette tipiche tedesche:  https://www.schlossrudolfshausen.de/category/schloss-rezept-empfehlungen-de/